Il perchè de "Le Cerase e i Mostaccioli"...

Il perchè de "Le Cerase e i Mostaccioli"... Questo è il primo Food Blog italiano interamente dedicato alla Città Serafica di Assisi ed ai suoi Santi. Questo blog infatti è nato principalmente per unire due mie grandi passioni: quella per la cucina casalinga, sana, semplice e genuina con gli inconfondibili sapori e profumi di una volta... e quella per Assisi, luogo fuori da ogni tempo, incredibilmente sospeso tra cielo e terra, pervaso da un' energia del tutto particolare, serafica, luminosa e buona, che arricchisce questa meravigliosa cittadina umbra situata alle pendici del Monte Subasio, famosa per essere una delle poche testimonianze dell' architettura medievale ad oggi meglio conservata e per aver dato i natali ai Santi Chiara e Francesco di Assisi e proprio da questi motivi è nato il nome del Blog "Le Cerase e i Mostaccioli". LE CERASE perchè una pia tradizione narra che Santa Chiara, ormai morente chiede una cerasa alla Consorella. Nonostante Agosto non sia stagione di ciliegie, la consorella di Chiara tornerà miracolosamente con una ciliegia. I MOSTACCIOLI perchè la leggenda di San Francesco narra che il Santo prima di morire, chiese di mangiare i mostaccioli, dolcetti antichi fatti di elementi semplici. Per questo ogni anno ad Assisi il 4 Ottobre, giorno dedicato al Santo Patrono d'Italia si rinnova l'antica tradizione e questi dolci vengono preparati con amore e devozione. Inoltre visitando il mio Food Blog troverete le mie foto-ricette, i contest e le iniziative alle quali partecipo, i link delle Aziende con cui ho il piacere di collaborare, gli spazi dedicati alle loro presentazioni e le promozioni che periodicamente le Aziende propongono. Inoltre cliccando quà e là avrete anche modo di trovare altri link, tra cui quello dedicato alle ricette semplici del Convento e quelli per vivere al meglio un soggiorno in Umbria, delizioso luogo lontano dai mari, dove la dolcezza dei paesaggi sembra voler accomunare in modo armonico identità e pensieri diversi. L'Umbria viva, delle Persone semplici e sincere, riservate ma ospitali, che quando danno il loro cuore è per sempre; l'Umbria della Cucina dai sapori e profumi genuini, legati ad una terra antica, che ancora oggi sà regalarci prodotti semplici ed al tempo stesso pregiati, perchè tipicamente autoctoni di questa magnifica Regione, l'Umbria delle emozioni profonde, dove alla vista delle sue dolci colline e dei verdeggianti paesaggi ricoperti di ulivi ci sottraiamo piacevolmente all'andar frenetico del nostro tempo. L' Umbria medioevale, autentica e mistica di San Francesco e Santa Chiara d'Assisi, l'Umbria antica degli Etruschi e dei Romani, l' Umbria del lento incedere del Tevere e dalla mirabile potenza delle Cascate delle Marmore, l'Umbria del Jazz, della Cioccolata e del Festival dei Due Mondi. L'Umbria che ti aspetta e sarà lieta di accoglierti, per non farsi più dimenticare. Potrete così organizzare viaggi e week-end per vivere al meglio tutti gli eventi storico-culturali che annualmente animano Assisi ed i Borghi limitrofi. Sperando che tutto ciò possa essere utile e di vostro gradimento potete lasciare i vostri preziosissimi commenti... ...nel frattempo vi auguro Buon Appetito e Buona Navigazione!!!

martedì 3 maggio 2011

Ciao a tutti, da oggi 03 Maggio 2011 inizia la mia nuova collaborazione con F.lli Guzzini, storica ditta italiana che da quasi 100 anni produce in Italia complementi di alto design sia per la tavola, sia per la cucina, avvelendosi delle ultime tecnologie.
F.LLI GUZZINI:
LA STORIA: Già nel 1912, al momento della sua nascita, la Fratelli Guzzini aveva in sé il seme dell’innovazione. Un seme reso fecondo dall’energia di un uomo con la mente aperta, Enrico Guzzini,  che fece tesoro anche delle sue esperienze all’estero per rimettere mano con piglio da rifondatore a un’attività antica: la creazione di raffinati oggetti in corno di bue. Più avanti, intorno al 1938,  fu un’altra generazione di Guzzini a dare vita a una piccola rivoluzione, con l’introduzione del  plexiglas nella fabbricazione di oggetti per la casa. Da qui in avanti, la storia dell’azienda è segnata da una serie di passi decisamente intrapresi sulla strada del nuovo. L’approdo agli acrilici da stampaggio nei primi anni ‘60, con la contemporanea intuizione di Raimondo Guzzini di  dare all’azienda una logica imprenditoriale più aperta e  di importare nelle Marche le idee creative di alcune tra le migliori menti del design, a cominciare da Luigi Massoni. E poi lo sviluppo del progetto sul bicolore negli anni ’80, il salto verso l’iniezione assistita da gas compiuto negli anni ’90, fino all’attuale ricerca sui nuovi materiali plastici e sulle loro infinite potenzialità, con l’abbinamento proficuo dei futuristici acrilici ai più classici elementi della tradizione, come la porcellana, il vetro, l’acciaio e il legno. Naturalmente, a distanza di quasi un secolo, a dare la spinta principale a questa evoluzione ( e a quella di tutte le aziende della holding di famiglia, la Fimag), continua ad esserci un gruppo di manager che hanno in comune la stessa innata passione per il nuovo e lo stesso cognome: Guzzini. L'AZIENDA OGGI: Dare qualità al quotidiano è un tema di attualità che Fratelli Guzzini è abituata a percorrere da molto tempo: negli ultimi sessant’anni Guzzini è riuscita a dare a molti degli oggetti d’uso comune, dal colapasta alla ciotola per condire l’insalata, una dignità e soprattutto la qualità e la durata che essi meritano. Avvalendosi di progettisti di fama internazionale, l’azienda ha costruito nel tempo una generazione tutta particolare di oggetti d’uso comune per la casa: contenitori, utensili, posate, piccoli elettrodomestici, complementi d’arredo e, oggi, anche la piccola elettronica di consumo, tutti di buon disegno, affidabili e facili da utilizzare. Una ricerca produttiva tradottasi in un catalogo ampio e articolato, costantemente aggiornato per esprimere il gusto contemporaneo, riuscendo tuttavia a mantenere inalterato nel tempo l’inconfondibile “stile Guzzini” che tanto ha saputo far apprezzare tali prodotti ovunque nel mondo. Uno stile che li ha fatti divenire in poco tempo simbolo riconosciuto di un modo tutto italiano di intendere la produzione di oggetti per la casa: pratici, inconfondibili, disegnati nei particolari e curati nella manifattura. Oggetti unici nel loro genere, accomunati dal fatto d’essere tutti ugualmente protagonisti di una quotidianità nuova, facile da usare e di costo contenuto, ma allo stesso tempo ricercata, affidabile e di grande qualità produttiva. Fratelli Guzzini produce oggetti in materiali plastici pregiati da molti anni e da questa cultura tecnica è nata l’abitudine a testare personalmente le tecnologie che utilizza, a verificarne costantemente la conformità agli standard produttivi più rigorosi a livello internazionale, e soprattutto a domandarsi sempre se ciò che l’oggetto offrirà in termini estetici potrà essere garantito anche sul piano funzionale. LE TECNOLOGIE: C’è un’idea di fondo su cui la Fratelli Guzzini sta lavorando negli ultimi anni: dare ai nuovi materiali plastici una bellezza e una dignità pari a quelle del vetro, del legno, della porcellana. Domare e plasmare i polimeri con la stessa cura artigianale che veniva usata alle origini per il corno di bue, con l’apporto dei più talentuosi disegnatori d’oggetti contemporanei. Ed è un’idea che funziona, a giudicare dai risultati: non è un caso che alcune collezioni Guzzini facciano bella mostra di sé sugli scaffali del Museum of Modern Art di New York o del Victoria and Albert Museum di Londra, oltre che nelle stanze di alcune tra le più belle case del mondo. I tecnici del Guzzini Lab, il centro di ricerca e sviluppo interno all’azienda,  sono costantemente impegnati a sperimentare combinazioni di materiali inedite, lavorando in forte sintonia con i designer per offrire una più ampia base alle possibilità di sviluppo dei loro progetti. Proprio nel campo dell’innovazione tecnologica sui materiali, il futuro si prospetta molto più sorprendente di quanto si pensi. Basti considerare la necessità non più rinviabile di concepire oggetti che non inquinino il pianeta, e che siano eco-compatibili in tutte le fasi della loro vita, a partire dalla razionalizzazione delle risorse utilizzate per produrli fino al contenimento del costo energetico destinato al loro riciclaggio. Una grande sfida che può trasformarsi in una enorme opportunità, e che Guzzini intende affrontare come al solito cercando di combinare l’etica e l’estetica, la sperimentazione e il realismo, la tendenza a battere strade nuove e la missione di voler offrire  oggetti molto belli di uso quotidiano ( a costi ragionevoli) al maggior numero possibile di persone nel mondo. IL DESIGN: L’atteggiamento mentale di Guzzini verso il design e i designer  può essere sintetizzato dalle parole di Ross Lovegrove: “Uno dei motivi per cui ho seriamente intenzione di proseguire la mia collaborazione con la Fratelli Guzzini è che io sono una di quelle persone che quando si alzano dal letto, al mattino, guardano al futuro, senza porsi limiti”. In Guzzini si è sempre chiesto ai designer di osare molto, ma di farlo altrettanto consapevolmente, tenendo gli occhi aperti su cio’ che di nuovo e interessante accade nel mondo. E i designer hanno immancabilmente risposto con  entusiasmo, dai tempi pioneristici di Luigi Massoni e di Rodolfo Bonetto, via via passando per i Noorda, Antonio Citterio, i  Santachiara, i Sottsass, fino ad arrivare ai più contemporanei Robin Levien, Angeletti Ruzza o Karim Rashid, per citarne soltanto alcuni. L’abilità dei tecnici Guzzini  nel plasmare i  materiali plastici, riuscendo a rispondere nei minimi dettagli alle esigenze costruttive degli oggetti ideati da questi grandi professionisti, ha fatto il resto: tra i designer e Guzzini c’è un rapporto dialettico positivo, un filo comune teso verso la qualità.
Il design è dunque parte profonda della cultura imprenditoriale Guzzini, e questo nel tempo ha portato, oltre ai  successi commerciali, un buon numero di riconoscimenti internazionali di prestigio come il Compasso D’Oro, il Design Plus, il Good Design Award, l’IF Product Design Award e il Red dot Award. Oggi che la partita con il futuro è più che mai appassionante, perché la ricerca sui polimeri acrilici ha potenzialità ancora tutte da svelare, Guzzini  continua a stimolare il mondo del design sui progetti più diversi. Come Foodesign, un’iniziativa che combina cibo, progettazione di oggetti e filosofia della vita, in cui grandi cuochi, esperti di cibo, sociologi e designer si sono messi assieme per progettare gli strumenti designed to be used durante il resto di questo millennio da poco cominciato. Ingrediente principale del menu: un temperato ottimismo.
Inoltre non dimenticate che tutti i prodotti Pedrini possono essere un' idea simpatica e originale da regalare o da regalarsi e sicuramente sarà un regalo super gradito in ogni occasione!
Ricapitolando, questi prodotti di altissima qualità sono veramente belli e versatili per realizzare e presentare al meglio tutte le ricette dolci e salate. All'interno del loro sito troverete anche tantissime idee di alto designcon i prodotti F.lli Guzzini.

CATALOGO ON-LINE PER ACQUISTARE DAL LORO SITO:http://eshop.fratelliguzzini.com/it/home.jsp


Nessun commento: