Il perchè de "Le Cerase e i Mostaccioli"...

Il perchè de "Le Cerase e i Mostaccioli"... Questo è il primo Food Blog italiano interamente dedicato alla Città Serafica di Assisi ed ai suoi Santi. Questo blog infatti è nato principalmente per unire due mie grandi passioni: quella per la cucina casalinga, sana, semplice e genuina con gli inconfondibili sapori e profumi di una volta... e quella per Assisi, luogo fuori da ogni tempo, incredibilmente sospeso tra cielo e terra, pervaso da un' energia del tutto particolare, serafica, luminosa e buona, che arricchisce questa meravigliosa cittadina umbra situata alle pendici del Monte Subasio, famosa per essere una delle poche testimonianze dell' architettura medievale ad oggi meglio conservata e per aver dato i natali ai Santi Chiara e Francesco di Assisi e proprio da questi motivi è nato il nome del Blog "Le Cerase e i Mostaccioli". LE CERASE perchè una pia tradizione narra che Santa Chiara, ormai morente chiede una cerasa alla Consorella. Nonostante Agosto non sia stagione di ciliegie, la consorella di Chiara tornerà miracolosamente con una ciliegia. I MOSTACCIOLI perchè la leggenda di San Francesco narra che il Santo prima di morire, chiese di mangiare i mostaccioli, dolcetti antichi fatti di elementi semplici. Per questo ogni anno ad Assisi il 4 Ottobre, giorno dedicato al Santo Patrono d'Italia si rinnova l'antica tradizione e questi dolci vengono preparati con amore e devozione. Inoltre visitando il mio Food Blog troverete le mie foto-ricette, i contest e le iniziative alle quali partecipo, i link delle Aziende con cui ho il piacere di collaborare, gli spazi dedicati alle loro presentazioni e le promozioni che periodicamente le Aziende propongono. Inoltre cliccando quà e là avrete anche modo di trovare altri link, tra cui quello dedicato alle ricette semplici del Convento e quelli per vivere al meglio un soggiorno in Umbria, delizioso luogo lontano dai mari, dove la dolcezza dei paesaggi sembra voler accomunare in modo armonico identità e pensieri diversi. L'Umbria viva, delle Persone semplici e sincere, riservate ma ospitali, che quando danno il loro cuore è per sempre; l'Umbria della Cucina dai sapori e profumi genuini, legati ad una terra antica, che ancora oggi sà regalarci prodotti semplici ed al tempo stesso pregiati, perchè tipicamente autoctoni di questa magnifica Regione, l'Umbria delle emozioni profonde, dove alla vista delle sue dolci colline e dei verdeggianti paesaggi ricoperti di ulivi ci sottraiamo piacevolmente all'andar frenetico del nostro tempo. L' Umbria medioevale, autentica e mistica di San Francesco e Santa Chiara d'Assisi, l'Umbria antica degli Etruschi e dei Romani, l' Umbria del lento incedere del Tevere e dalla mirabile potenza delle Cascate delle Marmore, l'Umbria del Jazz, della Cioccolata e del Festival dei Due Mondi. L'Umbria che ti aspetta e sarà lieta di accoglierti, per non farsi più dimenticare. Potrete così organizzare viaggi e week-end per vivere al meglio tutti gli eventi storico-culturali che annualmente animano Assisi ed i Borghi limitrofi. Sperando che tutto ciò possa essere utile e di vostro gradimento potete lasciare i vostri preziosissimi commenti... ...nel frattempo vi auguro Buon Appetito e Buona Navigazione!!!

lunedì 19 settembre 2011

Ciao a tutti, da oggi 19 Settembre 2011
inizia la mia collaborazione l'azienda agricola Mariangela Prunotto di Alba
, capitale delle Langhe e zona di particolare pregio agricolo e vinicolo, ormai da diversi anni adotta nelle proprie coltivazioni il metodo della “agricoltura Biologica sostenibile” e dal 1995 aderisce al “Programma Agro Alimentare di attuazione del Reg. CEE 2078/92”, l’unico che consente, nel rispetto della natura e del consumatore, di ridurre al minimo il residuo tossico sulla frutta. L’agricoltura biologica si configura, com’è noto, in un’azione mirata contro i parassiti (insetti dannosi) lasciando in vita gli antagonisti naturali degli stessi e ciò al fine deliminare l’uso dei prodotti chimici. Sin dalla costituzione del frutteto si utilizzano qualità di piante più resistenti ai parassiti, curandole poi durante l’anno con interventi mirati e determinati dalla rilevazione numerica di parassiti catturati con opportune trappole installate nella coltivazione. Questo metodo adottabile con il supporto di tecnici e strutture specializzate nei lavori di monitoraggio climatico e fitoiatrico, ha permesso di eliminare le concimazioni e i trattamenti chimici tradizionali, consentendo di ridurre drasticamente il residuo tossico sulla frutta in maturazione.
Si ottiene in tal modo una frutta più sana e di spiccate caratteristiche nutrizionali, materia prima ideale per una trasformazione di qualità superiore.
L’Azienda Agricola Prunotto Mariangela opera poi artigianalmente tale trasformazione, senza l’aggiunta di alcun prodotto chimico, selezionando con cura la frutta e la verdura ottenendo in tal modo confetture, frutta sciroppata e specialità di squisito sapore tradizionale e della più assoluta genuinità.
La nostra frutta e verdura più sana, lavorata tutta dal fresco ed entro poche ore dalla raccolta, sono alla base della nostra lavorazione. La trasformazione artigianale e naturale ci permette di ottenere un prodotto che esalta i sapori della materia prima e ci fa riscoprire sapori dimenticati.
L’Azienda Agricola Prunotto Mariangela, da sempre ad Alba, “capitale” delle Langhe, da oltre 10 anni coltiva i propri terreni con il metodo dell’ AGRICOLTURA BIOLOGICA e si avvale dell’assistenza e controllo della produzione di AIAB / ICEA, famoso e serio ente certificatore.
L’agricoltura biologica è un metodo di produzione che prevede l’adozione di tecniche compatibili con la conservazione dell’ambiente e la sicurezza alimentare attraverso l’uso razionale di fitofarmaci e di fertilizzanti e il controllo agronomico dell’intero processo produttivo.  Il prodotto finale è quindi senza alcun residuo di fitofarmaco di sintesi
Si sfrutta la naturale fertilità del suolo favorendolo con la rotazione delle coltivazioni
(quindi si evita di coltivare sullo stesso terreno la stessa pianta per più cicli produttivi per poter utilizzare in modo più razionale e meno intensivo le sostanze nutrienti del terreno), la concimazione viene fatta da oltre un decennio solo con Humus (sostanza che deriva da un processo di decomposizione e rielaborazione completamente naturale i cui maggiori fautori sono i lombrichi). Questo consente di essere quasi immediatamente disponibile sul terreno  e ci ha permesso di eliminare tutti i concimi di origine chimica. Oltre a questo viene regolarmente fatto il sovescio ossia si incorporano nel terreno piante appositamente seminate, come trifoglio o senape o colza che vanno ad arricchire il terreno.
In caso di necessità, per la difesa delle colture si interviene con sostanze rigorosamente naturali: estratti di piante, insetti utili che predano i parassiti, farina di roccia o minerali naturali per correggere struttura e caratteristiche chimiche del terreno e per difendere le coltivazioni dalle crittogame.
Quando è necessario intervenire per la difesa delle coltivazioni da parassiti e altre avversità, si fa ricorso esclusivamente alle sostanze di origine naturale espressamente autorizzate e dettagliate da un rigoroso Regolamento europeo.  Inoltre non utilizziamo assolutamente diserbanti, infatti le erbe infestanti vengono controllate o con la “trinciatura” delle stesse o con la pacciamatura sotto le piante sul filare che ha anche benevoli effetti sulla crescita delle radici della pianta stessa.
La raccolta della frutta e della verdura viene fatta sempre esclusivamente a mano e per alcune culture in più passaggi in giorni diversi per poter raccogliere sempre il prodotto al giusto punto di maturazione
 L’agricoltura biologica è un metodo di produzione definito e disciplinato a livello comunitario dal Regolamento CE 834/07, e dal Regolamento di applicazione CE 889/08, e a livello nazionale dal D.M. 220/95. Per quanto riguarda il settore delle produzioni vegetali, le caratteristiche maggiormente degne di nota sono: il mantenimento della fertilità del suolo, l' avvicendamento colturale, il  sovescio delle colture,
la prevenzione dei fenomeni erosivi, l'uso razionale delle risorse idriche, il mantenimento e promozione della biodiversità, il divieto di impiego di materiale proveniente da Organismi Geneticamente Modificati
Gli aspetti positivi concernenti la sicurezza alimentare e la qualità del prodotto finale sono legati alla certezza dell’origine delle produzioni, la riduzione sensibile dei residui di prodotti chimici di sintesi
Per questa nuova collaborazione l'azienda agricola Mariangela Prunotto di Alba mi ha gentilmente mandato una campionatura dei loro meravigliosi prodotti che potete trovare sul loro meraviglioso sito: http://mprunotto.com/, dove troverete anche alcuni preziosi suggerimenti su come accostare al meglio a carni e formaggi alcune delle loro specialità come: 
il Bagnetto Rosso, la Salsa al Peperone Rosso, il Sugo alla Piemontese, la Salsa al Mirtillo, lo Sweet Tomato ed il Cognà all' Albese
 Ricapitolando, questi prodotti sono veramente buoni e versatili 
per le realizzazioni di ricette gustose, inoltre all'interno del loro sito
troverete anche altre idee per realizzare deliziose ricette con numerosi spunti
per ricettare e degustare al meglio ciò che avrete preparato
con i prodotti dell'azienda agricola Mariangela Prunotto di Alba

Nessun commento: