Il perchè de "Le Cerase e i Mostaccioli"...

Il perchè de "Le Cerase e i Mostaccioli"... Questo è il primo Food Blog italiano interamente dedicato alla Città Serafica di Assisi ed ai suoi Santi. Questo blog infatti è nato principalmente per unire due mie grandi passioni: quella per la cucina casalinga, sana, semplice e genuina con gli inconfondibili sapori e profumi di una volta... e quella per Assisi, luogo fuori da ogni tempo, incredibilmente sospeso tra cielo e terra, pervaso da un' energia del tutto particolare, serafica, luminosa e buona, che arricchisce questa meravigliosa cittadina umbra situata alle pendici del Monte Subasio, famosa per essere una delle poche testimonianze dell' architettura medievale ad oggi meglio conservata e per aver dato i natali ai Santi Chiara e Francesco di Assisi e proprio da questi motivi è nato il nome del Blog "Le Cerase e i Mostaccioli". LE CERASE perchè una pia tradizione narra che Santa Chiara, ormai morente chiede una cerasa alla Consorella. Nonostante Agosto non sia stagione di ciliegie, la consorella di Chiara tornerà miracolosamente con una ciliegia. I MOSTACCIOLI perchè la leggenda di San Francesco narra che il Santo prima di morire, chiese di mangiare i mostaccioli, dolcetti antichi fatti di elementi semplici. Per questo ogni anno ad Assisi il 4 Ottobre, giorno dedicato al Santo Patrono d'Italia si rinnova l'antica tradizione e questi dolci vengono preparati con amore e devozione. Inoltre visitando il mio Food Blog troverete le mie foto-ricette, i contest e le iniziative alle quali partecipo, i link delle Aziende con cui ho il piacere di collaborare, gli spazi dedicati alle loro presentazioni e le promozioni che periodicamente le Aziende propongono. Inoltre cliccando quà e là avrete anche modo di trovare altri link, tra cui quello dedicato alle ricette semplici del Convento e quelli per vivere al meglio un soggiorno in Umbria, delizioso luogo lontano dai mari, dove la dolcezza dei paesaggi sembra voler accomunare in modo armonico identità e pensieri diversi. L'Umbria viva, delle Persone semplici e sincere, riservate ma ospitali, che quando danno il loro cuore è per sempre; l'Umbria della Cucina dai sapori e profumi genuini, legati ad una terra antica, che ancora oggi sà regalarci prodotti semplici ed al tempo stesso pregiati, perchè tipicamente autoctoni di questa magnifica Regione, l'Umbria delle emozioni profonde, dove alla vista delle sue dolci colline e dei verdeggianti paesaggi ricoperti di ulivi ci sottraiamo piacevolmente all'andar frenetico del nostro tempo. L' Umbria medioevale, autentica e mistica di San Francesco e Santa Chiara d'Assisi, l'Umbria antica degli Etruschi e dei Romani, l' Umbria del lento incedere del Tevere e dalla mirabile potenza delle Cascate delle Marmore, l'Umbria del Jazz, della Cioccolata e del Festival dei Due Mondi. L'Umbria che ti aspetta e sarà lieta di accoglierti, per non farsi più dimenticare. Potrete così organizzare viaggi e week-end per vivere al meglio tutti gli eventi storico-culturali che annualmente animano Assisi ed i Borghi limitrofi. Sperando che tutto ciò possa essere utile e di vostro gradimento potete lasciare i vostri preziosissimi commenti... ...nel frattempo vi auguro Buon Appetito e Buona Navigazione!!!

lunedì 5 dicembre 2011

Roma 9 Dicembre 2011 Le Cerase e I Mostaccioli Cucina e Semplicità a GEO e Geo con I Mostaccioli di San Francesco e la Rocciata di Assisi.

LE CERASE E I MOSTACCIOLI, CUCINA E SEMPLICITA' A GEO & Geo.

Carissimi Amici, perdonatemi se è dallo scorso 26 novembre che non ho più postato nuovi link,
ma c'è una motivazione del tutto speciale, infatti è con grande gioia che oggi ho il piacere di condividere con tutti voi la mia partecipazione al programma televisivo GEO & Geo.
La scorsa settimana infatti, ho ricevuto l'inaspettato quanto gradito invito a partecipare insieme a Padre Enzo Fortunato, frate conventuale del Sacro Convento di Assisi e direttore della rivista "San Francesco Patrono d'Italia" ed alla Storica Medievalista la Professoressa Chiara Frugoni, a questa puntata incentrata su come San Francesco si relazionava con Amore e rispetto per la Natura ed il Creato. Detto fatto con Fabio, il mio meraviglioso marito ci siamo messi in viaggio alla volta di Roma e arrivati nella Città eterna ci siamo subito diretti verso gli Studi di Produzione RAI TV di Via Teulada...
...dove siamo stati accolti dalle carissime Laura e Stefania, che subito ci hanno messo a nostro agio, 
come tutti i componenti dello Staff di GEO & Geo, che personalmente ringrazio ancora per la Loro pazienza e disponibilità, davvero molto professionale, che mi ha permesso di vivere al meglio questa nuova ed entusiasmante esperienza televisiva!!! 
Da lì a poco nello Studio sono iniziati i preparativi per le riprese, allestimento delle scenografie,
predisposizione degli ingredienti per realizzare le ricette, perfezionamento delle inquadrature prima delle riprese, ed ora che tutto è pronto, Sveva fà il suo ingresso in Studio, sull' inconfondibile sigla di apertura di GEO & Geo.

Durante le riprese con il mio intervento ho realizzato ben due ricette:
la prima particolarmente legata a San Francesco d' Assisi, mente per la seconda ho realizzato un dolce tipico umbro, facilmente riconducibile alla tradizione conventuale nel Medioevo,
I MOSTACCIOLI DI FRATE JACOPA
PER FRANCESCO D'ASSISI.

Ingredienti:
300 gr. di farina di grano tenero “00” ,
100 gr. di farina di nocciole,
200 gr. di burro a dadini,
150 gr. di zucchero a velo,
3 tuorli d’uovo ( più un altro tuorlo d’uovo a parte che servirà per spennellare la superficie dei mostaccioli ),
2 cucchiai di miele millefiori,
1 bustina di lievito in polvere per dolci,
cannella in polvere,
fantasia di pepe in polvere.
Procedimento:
Accendete il forno a 150°, se avete un forno elettrico lasciatelo sulla funzione Forno Statico, particolarmente adatta per la cottura dei dolci, poi setacciate la farina di grano tenero e versatela all’ interno del robot da cucina, a seguire aggiungete i 100 gr. di farina di nocciole, i 200 gr. di burro a dadini, i 150 gr. di zucchero a velo, i 3 tuorli d’uovo, i due cucchiai di miele, il lievito per dolci in polvere, ed infine un cucchiaino di cannella ed un cucchiaino di fantasia di pepe in polvere. Ora che tutti gli ingredienti sono all’interno del robot da cucina, chiudetelo con l’apposito coperchio e azionatelo alla velocità 2, fino a che il composto non sarà ben amalgamato,(dovrà formare una palletta e raggiungere la consistenza di una pastafrolla abbastanza morbida) ora che l’impasto è pronto potete infarinare la spianatoia ed il mattarello, questa importantissima operazione farà sì che l’ impasto non si attacchi mentre lo stendete. Ora che l’ impasto è ben spianato all’ altezza di ½ cm circa potete utilizzare il taglia biscotti dalla forma romboidale e ricavare i mostaccioli fino a che non avrete finito l’impasto. Quando tutti i mostaccioli saranno pronti potete spennellate la loro superficie con il tuorlo d’ uovo rimasto ed infornarli su una placca antiaderente, nel forno già caldo a 150° per max. 20/25 minuti, saranno pronti quando la loro superficie risulterà bella dorata e lucida.Se voleste conservare più a lungo questi buonissimi dolci, vi consiglio di riporli all' interno di una scatola.
ED ORA...
...LA ROCCIATA DI ASSISI.

Ingredienti :
Per la Pasta Sfoglia:
200 gr. di Farina Biologica di Grano Tenero "00",
2 uova fresche,
150 gr. di burro morbido,
un pizzico di sale fino q.b.,
acqua tiepida quanto basta.

Per il Ripieno:
½ kg di mele tagliate a fettine e/o cubetti,
50 gr. di uvetta sultanina,
50 gr. di pinoli,
50 gr. di gherigli di noce spezzettati
50 gr. di zucchero,
50 gr. di pangrattato.

Procedimento per la Rocciata di Assisi:
Accendete il forno a 180°, se avete un forno elettrico lasciatelo sulla funzione Forno Statico, particolarmente indicata per la cottura dei dolci, mentre il forno si riscalda,
sulla spianatoia disponete la farina a fontana, aggiungete il sale e unite il burro ammorbidito, poi, impastate la farina di grano tenero con il burro aggiungendo tanta acqua quanta ne occorrerà per ottenere un composto morbido ed elastico, una volta ottenuto il panetto di pasta sfoglia fasciatelo nella pellicola trasparente e mettetelo a riposare in frigo per una mezzoretta.Ora che la sfoglia è bella sottile potete iniziare a farcirla con la frutta, lavate bene le mele e tagliatele a pezzettini piuttosto piccoli, poi aggiungete: il pangrattato, l'uva sultanina, i pinoli, i gherigli di noce spezzettatied, infine lo zucchero.
Trascorso il tempo riprendete la pasta e infarinate la spianatoia ed il mattarello,  questa importantissima operazione farà sì che la pasta sfoglia non si attacchi mentre la stendete.
Quando il ripieno della Rocciata sarà pronto iniziate a chiuderla ripiegando la pasta sfoglia su se stessa, come se fosse uno strudel, ora potete dare alla Rocciata di Assisi la sua tipica ed inconfondibile forma rotonda, da cui dialetto assisano prende il nome di "Rocciata".
Assicuratevi che i bordi combacino e siano ben chiusi. Quando la Rocciata sarà pronta potete adagiarla su una placca da forno ricoperta di carta forno ed infornarla a forno già caldo a 150° per 35/40 minuti. La Rocciata sarà pronta quando la superficie risulterà bella dorata.
Si lascia raffreddare e... questo squisito dolce è pronto per essere gustato.

 Ora permettetemi di ringraziare in modo particolare:
- Tutta la grande Famiglia RAI di GEO & Geo,
- Padre Enzo Fortunato, direttore della Rivista "San Francesco Patrono d'Italia" per la fiducia riposta nei miei confronti. 
- La Professoressa Chiara Frugoni, che con i Suoi innumerevoli scritti ed il Suo sapere ci permette di approfondire al meglio la conoscenza di un Santo tanto semplice, quanto complessa come quella di
San Francesco d'Assisi.  
- Alessio, amico e collega di Redazione di "San Francesco Patrono d'Italia".
- Fabio, mio marito, senza il quale non avrei potuto vivere questa giornata così bella e particolare.
- E ultima, ma non ultima la mia Super Mamma, a cui devo gli insegnamenti del cucinare e del saper vivere. 
Siete curiosi di scoprire quali sono le ricette che ho preparato???
Bene!!! Allora vi dò appuntamento Venerdì 09 Dicembre 2011 su RAI 3, alle ore 17:40 per seguire la puntata di GEO & Geo dedicata a San Francesco d'Assisi e scoprire le ricette che ho realizzato!!!!! 
Se avete perso la puntata, niente paura, potete riverderla sul portale Rai collegandovi all' indirizzo:

Inoltre vi ricordo che questa bellissima e ineguagliabile trasmissione fortemente improntata sul rispetto della Natura, dell'Ecologia, e della salvaguardia delle tradizioni  del Territorio in cui viviamo và in onda tutti i giorni da Lunedì a Venerdì su RAI 3 dalle 15:55 alle 17:40 con la rubrica introduttiva Cose dell' Altro Geo condotta da Massimiliano Ossini e a seguire GEO & Geo condotto da Sveva Sagramola, in onda dalle 17:40 alle 19:00 su Rai 3.

Un abbraccio a tutti e alla prossima avventura : )
Chiara.

2 commenti:

sississima ha detto...

Che bella occasione che hai avuto, brava! CIAO SILVIA

Ilaria ha detto...

Il blog Dolci Passioni ti invita a partecipare ad un contest a premi dove l'ingrediente principale sarà la “Frutta secca". Per saperne di più corri a leggere il regolamento. Ti aspetto! http://dolci--passioni.blogspot.com/2011/12/il-mio-primo-contest.html